Permiano

Il Permiano, situato cronologicamente alla fine dell’era Paleozoica, ha avuto inizio 286 mya e si è protratto per 41 milioni di anni: è il periodo della transizione al Mesozoico, e questo passaggio è sottolineato dalla più grande estinzione di massa conosciuta dal nostro pianeta.
Nell’ambiente marino scomparve la maggioranza degli invertebrati e sulla terra si posero i presupposti per l’avvento dell’era dei dinosauri. Fra i vegetali si estinsero le cosiddette gimnosperme arcaiche (Pteridosperme e Cordaites), dominatrici delle grandi paludi, mentre si affermarono le conifere, le gimnosperme vere e proprie, meglio adattate ad ambienti più aridi.
Nelle foreste del Permiano erano ben rappresentate anche le felci arborescenti, di aspetto non molto diverso da quelle attuali: ne è testimonianza una sezione del fusto silicizzato di Tietea singularis, presentato accanto a quello di una gimnosperma. Presenti nel tavolo anche una Calamophyta e una Pteridosperma (Glossopteris) con ben evidenti le nervature delle foglie.

 

clicca sulla foto per vedere il tavolo

condividi su